Ingredienti che evitiamo

Parabeni

Si tratta di conservanti sintetici che si trovano ampiamente nella cura della pelle e nel 2010 sono stati trovati presenti nel 44% dei prodotti cosmetici disponibili.

I nomi comuni da cercare sulle etichette includono benzilparaben, butylparaben, ethylparaben, isobutylparaben, heptylparaben, methylparaben, propylparaben

Sempre più controversi non si rompono nell'ambiente e si stanno accumulando sempre più nel mondo naturale. C'è stata anche preoccupazione per la loro potenziale attività estrogenica nel corpo.

solfati

Questi sono agenti schiumogeni economici che si trovano comunemente in shampoo e detergenti

Nomi comuni a cui prestare attenzione includono Sodium Lauryl Sulfate (SLS) e Sodium Laureth Sulfate (SLES)

Ci sono molte voci sulla tossicità del lauril solfato di sodio su Internet, ma nessuna è scientificamente confermata. Il motivo principale per evitare questi ingredienti è che possono essere irritanti per la barriera naturale dell'olio della pelle causando irritazione alla pelle e portando a una perdita di idratazione nella pelle.

Oli minerali o prodotti petroliferi

L'olio minerale noto anche come paraffina liquida viene spesso utilizzato in prodotti cosmetici di scarsa qualità a causa del suo basso prezzo.

Nomi comuni a cui prestare attenzione includono olio minerale, paraffinum liquidum, petrolato, petrolio, olio di paraffina

Usiamo solo oli a base vegetale che permettono alla pelle di respirare e non bloccano i pori come fa l'olio minerale

Gli ftalati

Gli ftalati sono un gruppo di sostanze chimiche comunemente presenti nei detergenti e negli shampoo dei saponi

I nomi comuni da cercare sono dibutilftalato (DBP), dimetilftalato (DMP) e dietilftalato (DEP)

La ricerca suggerisce che possono interrompere i sistemi ormonali e quindi dovrebbero essere evitati in tutti i prodotti naturali.

etanolammine

Le etanolamine sono utilizzate come stabilizzanti, emulsionanti e agenti schiumogeni in molte lozioni e creme

I nomi comuni includono dietanolamina (DEA), nitrosodietanolamina (NDEA), trietanolamina (TEA), TEA-Lauryl sulfate, MEA, DEA-cetyl phosphate, LinoleamideMAE

Alcune etanolamine sono irritanti per gli occhi e la pelle, mentre altre, in particolare la DEA, possono react con altri ingredienti per formare un potente cancerogeno. Sono meglio evitare in tutti i prodotti di bellezza. 

siliconi

I siliconi sono inclusi in alcuni prodotti topici per alterare la loro consistenza e sentirsi meglio sulla pelle.

I nomi a cui prestare attenzione includono ciclopentasilossano, dimeticone e dimeticone copoliolo.

Non sono biodegradabili, quindi dovrebbero essere evitati solo per problemi ambientali, ma formano anche una barriera contro la pelle che compromette la capacità della pelle di respirare e disintossicare.

Olio di palma

A meno che tu non abbia vissuto fuori dal pianeta negli ultimi anni, avrai sentito parlare del danno ambientale che l'industria delle palme sta facendo alla foresta attraverso il terzo mondo.

White Lotus non usa mai olio di palma in nessuno dei suoi prodotti. Non solo non è etico, ma è un olio di scarsa qualità per i cosmetici ed è meglio sostituito da oli di alta qualità come l'olio di tè verde che non blocca i pori.

OGM

Queste sono piante e animali a cui è stato alterato il DNA per aumentare la crescita o fornire altri presunti benefici. Legalmente i produttori non devono attualmente identificare gli ingredienti come geneticamente modificati, quindi è spesso difficile stabilire se un prodotto contiene OGM

Gli effetti a lungo termine di questo esperimento globale rimangono sconosciuti. White Lotus non utilizza ingredienti OGM in nessuno dei suoi prodotti.

Fragranze sintetiche

Colori sintetici

Questa è un'area in crescita di preoccupazione. Nel tentativo di distinguersi in un mercato frenetico, sempre più marchi di cosmetici si stanno rivolgendo a colori sfacciati per aumentare le vendite.

Molti dei coloranti sintetici utilizzati possono causare irritazione alla pelle e peggio ancora possono assorbire attraverso la pelle e causare altri problemi di salute interna. Molti coloranti vietati negli alimenti sono ancora legali nei prodotti cosmetici.

I coloranti sono difficili da rilevare sulle etichette. In alcuni casi potrebbe esserci un nome insolito dal suono chimico, mentre in altri saranno elencati come "Green 6" per esempio. È il nome del produttore del colorante e non spiega quali sostanze chimiche vengono utilizzate per creare il colorante.

In caso di dubbio evitare prodotti contenenti qualsiasi forma di coloranti sintetici che non sono mai necessari.